Circolare con un vetro auto rotto: i rischi e le possibili sanzioni

Può essere capitato a molti automobilisti, forse anche a te: avere un vetro auto rotto, magari semplicemente scheggiato o con una piccola crepa. Cosa fare? Troppo spesso, soprattutto se il danno è di lieve entità, la tendenza è quella di continuare a circolare, almeno fino a quando la situazione non peggiora.

vetro auto rotto

Attenzione però: non è una buona idea, perché ti espone a dei rischi e ti fa rischiare le sanzioni previste dal Codice della Strada. Basterebbe un po’ di semplice buonsenso per capire che un parabrezza con una crepa, ad esempio, rischia di danneggiarsi ulteriormente ad ogni sollecitazione che il tuo veicolo subisce, magari per un dosso o per una delle tante buche.

Le conseguenze sono facilmente prevedibili: il parabrezza potrebbe perdere pezzi e ferire te o altre persone, inoltre la visibilità sarebbe ridotta o falsata dalle deformazioni del vetro. Vediamo quali sono i rischi del circolare con un vetro auto rotto e le sanzioni previste.

I rischi legati al parabrezza rotto

L’integrità del parabrezza di un’auto è fondamentale per avere una buona visibilità. Le principali cause della scheggiatura di un parabrezza sono le vibrazioni dell’auto stessa oppure eventuali sassi o altri oggetti schizzati sul vetro durante la marcia. Più raramente, un parabrezza può rompersi se sottoposto a forti stress termici, come un getto d’acqua bollente sul vetro ghiacciato.

Le piccole scheggiature non pregiudicano la visibilità della strada, ma possono diventare delle grosse crepe. Le vibrazioni e gli sbalzi di temperatura sono due delle principali cause che portano una piccola scheggiatura ad estendersi. Percorrere strade ad elevata velocità e con il parabrezza scheggiato può essere un mix altamente pericoloso.

Immagina che tu stia percorrendo un’autostrada a oltre 100 km/h e che all’improvviso, a causa delle vibrazioni, il parabrezza della tua auto si crepasse completamente riducendo la visibilità a zero. Capisci cosa intendo? Rischi di trovarti in una situazione di elevata velocità e bassa visibilità, a forte rischio di innescare un pericoloso incidente.

Circolare con il vetro auto rotto: le sanzioni del CdS

Il Codice della Strada vieta la circolazione dei mezzi con parabrezza rotto o scheggiato. L’art. 79 comma 1 del Codice della Strada sancisce la violazione, parlando della necessità che i mezzi in circolazione siano in “condizioni di massima efficienza” in modo da garantire la propria e la altrui sicurezza.

La sanzione prevista dall’Art.79 comma 1 del CdS

In particolare il comma 1 e 4 sanziona il conducente del veicolo che presenta un’alterazione delle caratteristiche costruttive e funzionali, tra le quali rientra il vetro che presenta incrinature, lesioni che limitano la visibilità del conducente. La sanzione prevista per detta violazione è pari a € 71.00 e nessun punto di decurtazione.

In autostrada con il parabrezza rotto? Sanzione maggiorata

Se la violazione viene effettuata in autostrada, all’articolo 79 si aggiunge quanto previsto dall’art. 175, comma 2, lettera H. In questo articolo il CdS vieta la circolazione per i “veicoli le cui condizioni di uso, equipaggiamento e gommatura possono costituire pericolo per la circolazione”. In particolare il comma 2 lettera H e 16 sanziona il conducente che circola in autostrada con un veicolo le cui condizioni d’uso sono tali da costituire pericolo per la circolazione.

vetro auto rotto

La sanzione prevista per detta violazione è pari a 35 € e due punti di decurtazione, che si sommano ai 71 € previsti dall’Art. 79 per un totale di 106,00 € e 2 punti sulla patente.

Vetro auto rotto? Revisione negata!

Se circoli con un vetro della tua auto rotto rischi un’ulteriore – spiacevole – conseguenza: ti verrà negata la revisione periodica, che il Codice della Strada impone venga effettuata dopo i primi quattro anni di vita e dell’auto e, successivamente, ogni due.

Circolare con un vetro auto rotto: la tua opinione

Con questo articolo ho voluto spiegarti in maniera pratica cosa rischi se circoli con vetro auto rotto. Abbiamo visto in particolare le conseguenze legate al parabrezza danneggiato, che per sua natura è quello che garantisce la visuale della strada. Sappi però che è fondamentale avere integri anche i vetri laterali e il lunotto, dal momento che la loro alterazione è sanzionata dall’Art. 79 CdS al pari di quella del parabrezza.

Il consiglio che ti do è di riparare e trattare le scheggiature il prima possibile: in primo luogo per un fattore di sicurezza, in secondo luogo per un fattore economico in quanto i trattamenti sulle piccole scheggiature del parabrezza sono meno costosi rispetto al cambio totale del parabrezza. Se hai bisogno di maggiori informazioni o vuoi un preventivo per sostituire il vetro rotto della tua auto, contattaci subito!

Ora tocca a te: hai dubbi o domande su questo argomento? Scrivimi un commento a questo articolo.

 

Lascia un commento